De Nittis e la rivoluzione dello sguardo a Palazzo dei Diamanti


Di LPLT – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=9042808

Il nostro Comitato organizza per sabato 25 gennaio alle ore 17.30 una visita alla mostra di Giuseppe De Nittis

Palazzo dei Diamanti – Ferrara con partenza alle ore 15.30 dall’Hotel Cristallo – “De Nittis e la rivoluzione dello sguardo”

La mostra metterà in luce l’originalità della sua arte e il suo modo, per certi versi inedito, di guardare la realtà e tradurla con immediatezza sulla tela per mezzo di inquadrature audaci, tagli improvvisi, prospettive sorprendenti affiancate a una sapiente resa della luce e delle atmosfere.

Figura di spicco, insieme a Boldini, della scena parigina di fine Ottocento, nel corso della sua carriera, De Nittis fu prima un interprete d’avanguardia della scuola verista del sud Italia, per entrare poi a pieno titolo nella compagine degli innovatori parigini con i quali condivise gli interessi per la fotografia e per l’arte giapponese, linguaggi che influenzarono profondamente la sua ricerca.

Paesaggista virtuoso nel tradurre gli effetti di luce abbagliante del suo paese natale come i cieli brumosi dell’Ile de France, o le nebbie londinesi, egli fu abile nel raccontare un mondo e una società in veloce cambiamento fermando il suo obiettivo pittorico sulle città in trasformazione, sulla vita dei boulevard e sui luoghi della mondanità e del tempo libero.

Nel percorso espositivo ai dipinti del pittore di Barletta verranno affiancate delle fotografie d’epoca firmate dai più importanti autori del tempo – da Edward Steichen a Gustave Le Gray, da Alvin Coburn a Alfred Stieglitz – oltre ad alcune delle prime immagini in movimento dei fratelli Lumière, con il fine di evidenziare il contributo dell’artista alla comune creazione del linguaggio della modernità.

L’adesione e relativo pagamento alla mostra di Palazzo Diamanti deve pervenire entro il 14 gennaio 2020.

Per ulteriori informazioni: 340 8385517

Visita alla mostra Il Trionfo del Colore


(C) Wikimedia

Vicenza, Il Trionfo del Colore: Da Tiepolo a Canaletto e Guardi

Vicenza e i capolavori dal Museo Pushkin di Mosca

16 febbraio 2019 – ore 16.30 partenza ore 14.30 Hotel Cristallo

Oltre sessanta capolavori distribuiti tra Palazzo Chiericati, sede del museo civico, e le Gallerie d’Italia, una delle tre sedi museali di Intesa Sanpaolo, per dare vita a una straordinaria avventura visiva che consente di apprezzare appieno il Settecento veneziano e veneto, reso eterno dai suoi protagonisti: Giambattista Tiepolo, Giovanni Battista Pittoni, Luca Carlevarijs, Giambattista Piazzetta, Antonio Giovanni Canal detto Canaletto, Francesco Guardi e Pietro Longhi.

Ore 19,00 partenza per Abano Terme – per concludere la serata presso la Pizzeria “La Scuderia”

Per informazioni rivolgersi alla Soc. Dante Alighieri – Comitato di Rovigo
Cell. 3482938852

Palazzo Roverella: Le Secessioni Europee


Venerdì 27 ottobre presso il Palazzo Roverella – ore 17.00, visita alla mostra

Le Secessioni Europee

Monaco – Vienna – Praga – Roma

L’onda Della Modernità

L’esposizione propone per la prima volta un panorama complessivo delle vicende storico-artistiche dei quattro principali centri in cui si svilupparono le Secessioni –  Monaco, Vienna, Praga e Roma –  attraverso le opere di Gustav Klimt, Franz Von Stuck, Kolo Moser, Felice Casorati, Josef Vàchal, per citarne alcuni.
In mostra dipinti, disegni, litografie, manifesti originali, arredi, sculture, gioielli, arazzi, ceramiche evidenzieranno differenze, affinità e tangenze dei diversi linguaggi espressivi nel primo vero scambio culturale europeo.