Oltre le parole: la pragmatica cross-culturale nella didattica


Il Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri ha ricordato la Festa delle Donne attraverso la presentazione di un libro pubblicato da due giovani ricercatrici e insegnanti: Victoriya Trubnikova e Benedetta Garofolin. Il volume, apparso per la collana IANUA della casa editrice ETS di Pisa, si intitola Lingua e interazione. Insegnare la pragmatica a scuola e si occupa dell’affascinante legame tra l’insegnamento e quella particolare branca della linguistica chiamata pragmatica, disciplina che studia il rapporto tra le scelte linguistiche dei parlanti e il contesto in cui esse vengono performate.

          L’incontro è stato aperto dalla presenza della Presidentessa del Comitato di Rovigo, Mirella Rigobello, e dall’autorevole voce di Daria Coppola, Professoressa di linguistica educativa all’Università per Stranieri di Perugia, nonché direttrice della collana IANUA. La fruttuosa presentazione del volume è stata affidata alle parole delle due giovani autrici, introdotte da Matteo Santipolo, Professore ordinario di didattica delle lingue moderne presso l’Università di Padova e Direttore scientifico del Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri.

          Le autrici si sono districate con chiarezza e competenza tra temi di non sempre immediata comprensione, riuscendo a spiegare anche ai profani di cosa si occupi la pragmatica. L’insegnabilità della disciplina è stata più volte ribadita nell’incontro, assieme ai numerosi effetti positivi che una sua introduzione all’interno della didattica potrebbe avere. L’auspicio, dunque, è, come sostiene la Presidente Mirella Rigobello, che anche i docenti di Italiano come lingua madre possano rendere nota la pragmatica ai loro studenti, aiutandoli così, attraverso lo sviluppo di un modello di comunicazione efficace, a inserirsi proficuamente della società.

Per rivedere l’incontro:

Musica e Italiano come L2/LS: un corso di successo


L'apertura del Corso di Formazione

L’apertura del Corso di Formazione

Riportiamo qui l’introduzione all’articolo di Lauretta Vignaga dedicato al nostro corso di formazione appena concluso, pubblicato sul periodico “Ventaglio novanta“:

Il successo del corso di formazione e aggiornamento per docenti di lingua italiana, sperimentato nel 2015, si è ripetuto in questo settembre 2016.  Provenienti da diverse regioni italiane, dal Molise al Piemonte, 30 docenti di lingua italiana, il numero massimo consentito, hanno presenziato  all’apertura del corso di formazione e aggiornamento in Didattica dell’italiano come L2/LS organizzato dall’Associazione Dante Alighieri, Comitato di Rovigo, presieduto da Mirella Rigobello, dal 23 al 25 settembre.  Sede degli incontri lo splendido palazzo Roncale, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo che sostiene l’iniziativa.
 Ad aprire il pomeriggio il professor Paolo E. Balboni, con una piacevolissima  ‘lectio magistralis’ dedicata all’ Italiano per  la musica, l’Italiano con la musica, l’Italiano della musica. Riflessioni, percorsi e strategie per la didattica dell’italiano L2/LS. Professore ordinario di Didattica delle lingue moderne all’Università di Cà Foscari, Venezia, e  con un lunghissimo curriculum di interventi, ricerche, libri e  articoli, Balboni ha indicato come insegnare la nostra lingua in modo piacevole ed efficace agli studenti che frequentano le Università per stranieri e nei Conservatori di Musica, senza tralasciare l’utilità che la sua esperienza e consigli avrebbero anche con gli studenti italiani se i docenti allargassero il panorama delle loro conoscenze in campo musicale e operistico.  Un excursus svolto con verve e umorismo lungo due filoni di ricerca: la musica contemporanea – pop, rock, dark, house, metal – per citarne solo alcuni – e il filone che  ha reso l’Italia rinomata nel mondo: la musica lirica.
La responsabile PLIDA di Roma, Silvia Giugni, l'Assessore alla Cultura Donzelli e la nostra Presidente Mirella Rigobello

La responsabile PLIDA di Roma, Silvia Giugni, l’Assessore alla Cultura Donzelli e la nostra Presidente Mirella Rigobello

Appuntamenti Settembre 2016


calendar photo

Dopo le vacanze estive torniamo a proporvi un calendario fitto di appuntamenti! Qui di seguito il programma generale per il mese di settembre, di cui pubblicheremo presto approfondimenti.

  • 10-11 settembre 2016 Premiazione al Ravenna Festival dei nostri studenti vincitori del “Premio di Cultura Dante Alighieri 2016”. In tale occasione  si organizzerà un’uscita a Ravenna. Siamo in attesa di comunicazioni ufficiali da parte dell’Ente preposto.
  • 18 settembre 2016 – “Oltre” Illegio (Ud)  In viaggio con cercatori, fuggitivi, pellegrini.  La mostra ripercorre la Bibbia , la mitologia greca e latina, la letteratura cristiana medioevale e Divina Commedia per raccontare con colpi di scena d’arte un percorso suggestivo attraverso dipinti dal ‘400 al ‘900.
  • 23/25 settembre 2016 – “Palazzo Roncale”  Corso di Formazione per Docenti di Lingua Italiana L2-LS .” L’italiano per la musica, l’italiano con la musica: riflessioni, percorsi e strategie per la didattica dell’italiano L2/LS “.
  • 30 settembre 2016 Accademia dei Concordi “Salone degli Arazzi” ore 17.30 presentazione  di “I segreti degli altri”, ultima opera del Magistrato Dott. Gianni Mattenticini.

Corso di formazione e aggiornamento: Didattica dell’italiano come L2/LS


Rovigo_Chiesa_della_Beata_Vergine_del_Soccorso-1024x685

L’italiano per la musica, l’italiano con la musica: riflessioni, percorsi e strategie per la didattica dell’italiano L2/LS

Direzione Scientifica: Matteo Santipolo (Università degli Studi di Padova)

Rovigo, 23-25 settembre 2016

Uno dei campi in cui l’italiano rappresenta fin dal 1500 la lingua internazionale per antonomasia è senza dubbio quello della musica. Da quella classica alla lirica, in molte lingue del mondo la terminologia impiegata (ad esempio: a cappella, adagio, aria, sonata, vibrato, ecc.) è ancora oggi quella italiana. E non vi è alcun dubbio che proprio la lirica e l’opera siano tra i fattori che spingono molti studenti stranieri ad avvicinarsi alla nostra lingua. D’altro canto anche la musica pop, rock, rap, ecc. possono costituire un importante strumento di supporto alla didattica dell’italiano come L2/LS, specie con gli adolescenti. A partire da queste considerazioni il corso si muoverà sostanzialmente su due fronti: da un lato proponendo una riflessione teorico-pratica sull’importanza della didattica della microlingua della musica, soprattutto per studenti di conservatorio; dall’altro sulle potenzialità dell’impiego della canzone contemporanea in glottodidattica, in qualunque tipologia di corso. In entrambi i casi la musica si configura comunque come un imprescindibile aspetto della nostra cultura quotidiana e non e in quanto tale dovrebbe sempre avere uno spazio nei corsi di italiano a stranieri.

Il corso si rivolge a:

  • insegnanti della scuola primaria e secondaria;
  • insegnanti dei conservatori;
  • insegnanti di musica che abbiano a che fare con allievi stranieri;
  • insegnanti dei C.P.I.A.;
  • studenti di corsi di laurea (triennale e/o magistrale) in lingue, lettere, mediazione linguistica, scienze della formazione primaria, ecc.;
  • studenti di master in didattica dell’italiano a stranieri o dottorandi in glottodidattica;
  • tutti coloro che, a vario titolo, si occupano di didattica dell’italiano a stranieri

Docenti del corso:

  • Prof. Paolo E. Balboni (Università Ca’ Foscari Venezia/Consiglio Scientifico Direttivo PLIDA)
  • Prof. Matteo Santipolo (Università di Padova/Consiglio Scientifico Operativo PLIDA
  • Dott. Fabio Caon (Università Ca’ Foscari Venezia/Consiglio Scientifico Operativo PLIDA)
  • Dott.ssa Silvia Giugni Responsabile del PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri)
  • Dott.ssa Paola Vecchio Formazione PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri)
  • Dott. Enrico Lovato Glottodidatta, Docente di Profesorado (Master in didattica dell’italiano LS) di Buenos Aires.

Scarica il PDF per le informazioni complete sul programma, l’iscrizione e il pagamento:


 

Scarica il modulo di iscrizione: