Dante: dalla magia ai quanti


Il Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri ha aderito al progetto “Rovigo città che legge” in collaborazione con il Liceo Celio Roccati. L’incontro “Dalla lettura ai quanti” a cura del Prof. Antonio Lodo prevede letture degli studenti del liceo e si terrà sabato 4 settembre 2021 alle ore 20:30 nell’atrio di Palazzo Campo.

L’infinita fecondità dei versi della Commedia ha prodotto nel tempo le suggestioni e le indagini più varie, dalla popolaresca diceria sul Dante reduce visitatore dell’Inferno alla scoperta dell’ideatore di un universo dalle caratteristiche post-einsteniane: per esemplificare, dall’episodio delle donne di Verona citato da Boccaccio, alla fama di negromante, al giudizio di Mandelstam sulla necessità della teoria dei quanti per comprendere il poeta, alle recenti letture del cosmo dantesco immaginato come “ipersfera”.

Si propongono, con la lettura di alcuni passi significativi, esempi della sconfinata e perfino sorprendente proliferazione di idee che l’opera di Dante ha provocato, e continua a provocare, nei lettori di ieri e di oggi.

Per partecipare sarà necessario esibire il Green Pass.

Rovigo e il Polesine di Sergio Garbato – Giornata della Dante 2021


La “Giornata della Dante”, abitualmente ricordata il 29 maggio, sarà da noi celebrata il 6 giugno p.v. alle ore 20.30 davanti alla Chiesa di San Bartolomeo a Rovigo, negli spazi appositamente creati con distanziamento, in collaborazione con i Parroci Don Andrea e Don Cristian.

Il tema proposto per questo anno speciale (700 anni dalla morte di Dante) sarà Rovigo e il Polesine di Sergio Garbato.

L’incontro intende ricordare l’opera e la figura di Sergio Garbato che, in modo straordinario, ha saputo descrivere e valorizzare il capoluogo e il territorio polesano in tutti i loro aspetti, rendendone testimonianza e senso profondo in testi svariatissimi con pagine sempre intelligenti, nutrite di grande cultura, di nitida eleganza e di amore per la propria terra.

Dopo la presentazione da parte del relatore Antonio Lodo, si propone la lettura di alcune pagine tratte dal libro di Sergio Garbato “Di Passaggio. Tracce di viaggiatori in Polesine da Dante a Herbert”, con illustrazioni di Gabbris Ferrari.

Le letture sono effettuate da attori della F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatori) della Provincia di Rovigo, con interventi musicali da parte dei Tre Armonici Bruno, Franco e Gianni. 

Dante e il bestiario medievale – Prof. Giuseppe Ledda


Il prossimo incontro organizzato dal Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri è intitolato “Dante e il bestiario medievale” e si terrà venerdì 21 maggio 2021 alle ore 18.30 con il Prof. Giuseppe Ledda, docente di letteratura italiana all’Università di Bologna.

“Una tra le presenze più sorprendenti nel poema dantesco è quella degli animali. Si tratta di una presenza continua e variatissima, che si esprime soprattutto attraverso lo strumento della similitudine. Si va dalle tre similitudini ornitologiche usate in Inferno V per le anime dei lussuriosi (storni, gru e colombe) fino alle api cui sono paragonati gli angeli nell’Empireo (Paradiso XXXI), passando attraverso decine di altre occorrenze.”

L’incontro potrà essere seguito sul canale YouTube del Comitato https://www.youtube.com/channel/UCO495veK7ORFOtRtudyySng .


Giuseppe Ledda insegna Letteratura italiana all’Università di Bologna.

Il suo principale campo di ricerca sono gli studi danteschi e medievali, ma si è occupato anche di letteratura del Rinascimento e del Novecento.

È autore di numerosi saggi e articoli su volumi e riviste in Italia e all’estero, oltre che  

di alcuni libri di argomento dantesco: La guerra della lingua. Ineffabilità, retorica e narrativa nella «Commedia» di Dante, Ravenna, Longo, 2002; Dante, Bologna, Il Mulino, 2008; La Bibbia di Dante, Torino, Claudiana, 2015; Leggere la «Commedia», Bologna, Il Mulino, 2016; Il bestiario dell’aldilà. Gli animali nella «Commedia» di Dante, Ravenna, Longo, 2019.

Ha curato le sezioni sul Duecento e su Dante nella Letteratura italiana diretta da E. Raimondi, Dalle origini al Cinquecento, Milano, B. Mondadori, 2007, e i seguenti volumi danteschi editi dal Centro Dantesco di Ravenna: La poesia della natura nella «Divina Commedia» (2009); La Bibbia di Dante. Esperienza mistica, profezia e teologia biblica in Dante (2011); Preghiera e liturgia nella «Commedia» (2013); Le teologie di Dante (2015); Dante e la cultura religiosa medievale (2018); Poesia e profezia nell’opera di Dante (2019).

È condirettore della rivista «L’Alighieri» e membro del Comitato Direttivo della rivista «Studi Danteschi».

È membro del Consiglio Scientifico della Società Dantesca Italiana, del Comitato nazionale per le celebrazioni dantesche 2021 e dei comitati scientifici di centri di ricerca italiani e internazionali.

Non abbiamo peccato abbastanza – 2° appuntamento


Giovedì 29 aprile alle ore 18.00 si terrà il secondo appuntamento del ciclo di incontri “Non abbiamo peccato abbastanza”, una serie di dialoghi sulla poesia e sul teatro curata e tenuta da Alessio Arena e Mariaelena Talin per la Società Dante Alighieri Comitato di Rovigo.

Nel secondo incontro dedicato alla poesia italiana ci occuperemo di uno dei più noti componimenti di Eugenio Montale, I Limoni. Risalente al 1921-1922, è parte della raccolta Ossi di seppia e contiene un’importante dichiarazione di poetica. Il poeta, infatti, rifiuta la versificazione aulica tipica dei poeti laureati per evocare invece elementi della realtà comune.

Potete seguire l’incontro sul nostro canale YouTube.

https://www.youtube.com/channel/UCO495veK7ORFOtRtudyySng

Suggestioni dantesche


Un’illustrazione sintetica di alcuni luoghi curiosi e forse meno frequentati della Commedia a cura del Prof. Filippo Gasparini

“Suggestioni dantesche” si terrà mercoledì 21 aprile 2021 alle ore 18 con il Prof. Filippo Gasparini, docente di lingua e letteratura italiana, studioso appassionato di Dante, presso l’Istituto Viola Marchesini di Rovigo.

La conversazione avrà come scopo quello di illustrare sinteticamente alcuni luoghi curiosi e forse meno frequentati della Commedia, proponendo allo stesso tempo alcuni accostamenti, soprattutto in chiave suggestiva e metaforica, con altre opere collegabili al capolavoro dantesco.

L’evento verrà trasmesso in diretta sul canale YouTube Dante Rovigo https://www.youtube.com/channel/UCO495veK7ORFOtRtudyySng

In viaggio con Dante su Ventaglio Novanta


foto-4-lambertini

Una nuova recensione di Lauretta Vignaga sull’incontro con il regista Lamberto Lambertini.

 “In giro per l’Italia a raccogliere le testimonianze più vere e genuine con cui raccontare lo spirito dei luoghi e della gente: la fede, la ‘pietas’, le tradizioni, la laboriosità, il patrimonio d’arte e la bellezza della terra. Un impegno durato 7 anni che ha prodotto i 100 fim brevi sulla Divina Commedia: uno per ogni canto. Allo scorrere delle immagini si unisce la parola, la voce del regista, Lamberto Lambertini, che legge le terzine suscitando emozioni profonde, convogliando gli spettatori dalla plaga dei dannati dei gironi infernale alla montagna della salvezza e, infine, al gaudio infinito di coloro che stanno al cospetto di Dio.”

Leggi l’articolo completo di Lauretta Vignaga su Ventaglio Novanta

Premio di Cultura per le scuole


Per il terzo anno consecutivo il Comitato di Rovigo  ha avuto il piacere di partecipare al XXXV Premio di Cultura 2016 e di ottenere il  riconoscimento  di un terzo premio e di una menzione.

La giuria del Premio di Cultura indetto per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado dalla Società Dante Alighieri ha stabilito la graduatoria per la XXXV edizione, relativa all’anno scolastico 2015-2016.

La grande partecipazione e l’alta qualità dei lavori proposti ha reso difficile stabilire la classifica: infatti, sono stati moltissimi i ragazzi che si sono misurati con la lettura dei canti dell’Inferno, raccordandoli in modo stimolante con immagini dell’attualità. In questo quadro la giuria ha apprezzato in particolare la novità delle proposte ed ha valorizzato la scelta degli abbinamenti tra testo e immagini, la corretta presentazione delle motivazioni, l’originalità degli abbinamenti tra video e immagini, spesso molto suggestivi, e la capacità di lettura dei versi.

3^ Premio il lavoro di uno studente del Liceo Celio Roccati di Rovigo (classe III C), dedicato al XIII canto, interpretato con immagini legate al tema del suicidio, di grande attualità anche per la fascia di età che coinvolge i partecipanti.

Una menzione speciale va ad altri lavori, che si sono distinti per inventiva e buona capacità di lettura:

  • Comitato di Asuncion (Paraguay)
  • Comitato di Kiev
  • Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri di Roma, (classe IV G)
  • Liceo Celio Roccati di Rovigo, (classe III C)
  • Liceo Scientifico G. Berto di Vibo Valentia, (classe IV C)
  • Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Sora (FR), (classe III B)
  • Liceo Classico Pietro Giannone di Benevento, classe (III E)

I lavori particolarmente riusciti saranno pubblicati – dopo aver acquisito le necessarie liberatorie – sul sito della Dante Alighieri in una sorta di staffetta di lettura.

I gruppi premiati saranno ospitati a Ravenna, nel fine settimana del 10-11 settembre, nell’ambito delle celebrazioni dedicate al Sommo Poeta. Il programma delle due giornate, ricche di manifestazioni di alto interesse culturale, sarà reso noto a breve.