Bando di concorso “Leggere la Commedia oggi”


Nell’ambito delle iniziative dedicate al Settimo Centenario della morte di Dante Alighieri che ricorre quest’anno, il Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri ha indetto un Concorso dal titolo “Leggere la Commedia oggi” con l’intento di coinvolgere gli Studenti delle Scuole secondarie di secondo grado della provincia in un percorso di riflessione “creativa” sull’attualità della lettura della Divina Commedia.

La partecipazione è aperta a tutti gli studenti delle classi terze e quarte delle scuole secondarie di secondo grado di Rovigo e provincia. I concorrenti sono invitati a produrre un testo scritto in prosa della lunghezza massima di 10.000 caratteri (spazi inclusi) che evidenzi, in particolare, l’attualità della lettura della Divina Commedia nel mondo odierno.

Gli elaborati potranno trarre origine da un episodio, un personaggio o una situazione della Commedia e dovranno sottolineare il significato e la rilevanza che tale episodio, personaggio o situazione può avere ancora oggi.

Per partecipare sarà necessario inviare entro e non oltre il 31 maggio 2021 ed esclusivamente tramite posta elettronica all’indirizzo ladante.rovigo@gmail.com  i documenti in formato pdf indicati nel bando di concorso.

È previsto il conferimento dei seguenti premi:

  • primo classificato: 300€
  • secondo classificato: 200€
  • terzo classificato: 100€

Per maggiori informazioni consultare il bando qui sotto.

Bando-concorso-2021-Leggere-la-Commedia-oggi

Bando di concorso: un manifesto per la Giornata della Dante 2017


logo la giornata della dante

“Bulli e prepotenti nella Commedia di Dante: dove collocarli e quali pene”

Il Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri indice il concorso “Un manifesto per la Giornata della Dante” che si svolgerà il 31 maggio 2017.

Scopo del concorso è valorizzare l’espressione creativa e critica dei giovani studenti per la promozione dei valori e delle attività della Società Dante Alighieri.

1. Il concorso è rivolto agli studenti degli Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado della provincia di Rovigo: partecipano al concorso elaborati inediti inoltrati al Comitato di Rovigo tramite l’Istituto scolastico di appartenenza. È considerato candidato il singolo studente che può partecipare con un solo elaborato.  Non sono ammessi lavori di classe o di gruppi di studenti.

2. La partecipazione viene considerata valida rispettando le seguenti modalità di lavoro:

  • presentazione di n. 1 elaborato in formato cartaceo sul tema assegnato. L’elaborato deve avere le seguenti caratteristiche:
    dimensioni: foglio cm. 50 x 35;
  • intestazione (cm. 10): logo della Società Dante Alighieri – Comitato di Rovigo, titolo “GIORNATA DELLA DANTE – 31 maggio 2017”;
  • immagine: disegno/pittura a colori o in bianco e nero entro uno spazio massimo di cm. 40 x 35.
  • L’elaborato dovrà pervenire entro e non oltre venerdì 26 maggio 2017. Non saranno accettati gli elaborati pervenuti successivamente a tale data. La partecipazione al concorso non comporta alcun onere per il partecipante né per l’Istituto scolastico. Il mancato rispetto dei requisiti, delle modalità e delle indicazioni richiesti, comporta l’esclusione dal concorso.

3. Una Giuria, composta da un gruppo di esperti, appositamente nominata dal Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri, valuterà gli elaborati e sceglierà i tre migliori lavori che verranno premiati con la tessera socio della Dante Alighieri e con gadget di pregio.

4. La premiazione avverrà nella manifestazione promossa dalla Società per il pomeriggio di mercoledì 31 maggio 2017 in orario e luogo da stabilire. I vincitori del concorso sono vincolati alla partecipazione alla cerimonia di premiazione. In occasione della manifestazione verranno esposti tutti i lavori presentati.

5. La partecipazione al concorso implica l’accettazione delle condizioni sopra descritte e l’autorizzazione al Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri ad utilizzare gli elaborati in occasione di eventi e ad inoltrarli alla Sede centrale di Roma della Società medesima.

La Presidente
Prof.ssa Mirella Rigobello