Musica e Letteratura a Rovigo per Francesco I


Fra tutti i sovrani o capi di Stato che sono passati per Rovigo, Francesco I d’Asburgo, imperatore d’Austria, è quello che si è fermato per più tempo: nel marzo (1-4) e nel luglio (21-22) del 1819 durante il viaggio che lo ha portato a Roma a colloquio con il papa Pio VII e a Napoli. La cittadinanza e l’amministrazione rodigina alla notizia del suo arrivo si impegnarono alacremente per un’accoglienza degna di tale personaggio. Si decise di festeggiare l’evento speciale con momenti pubblici di declamazioni di poesie in suo onore e di inaugurare il Teatro Nuovo della Società (oggi Teatro sociale), non ancora completato, con la cantata “L’ombra di Fetonte, ossia l’omaggio della riconoscenza rodigina”, musicata da Sante Campioni su libretto di Antonio Sonda. Purtroppo la sera del 3 marzo Francesco I non poté partecipare e inviò il fratello Ranieri e l’imperatrice che espressero un giudizio positivo sulla serata e sul teatro cosicché nel viaggio di ritorno Francesco I, a luglio, si fece riaprire il gioiello architettonico cittadino dove fu rappresentata la stessa opera. Musicisti e letterati, rodigini e non, celebrarono la visita dell’Imperatore con apposite composizioni durante l’intero viaggio in Italia.

L’incontro si terrà venerdì 8 aprile 2022 alle ore 17.30 presso l’Auditorium “M. Tamburini” del Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo. L’evento sarà a cura di Maria Lodovica Mutterle e Maurizio Romanato e prevede la partecipazione degli Allievi del Conservatorio.

Per partecipare è necessario essere in possesso del Green Pass e indossare la mascherina FFP2.