De Chirico: Metafisica e Avanguardie


De Chirico_metafisica_avanguardia

La Società Dante Alighieri Comitato di Rovigo organizza  per Sabato 13 febbraio 2016 ore 17.30 una visita guidata alla mostra “De Chirico: Metafisica e Avanguardie” al Palazzo dei Diamanti Ferrara.

«Iper originale», secondo Salvador Dalí, commovente fino alle lacrime nelle parole di René Magritte: la pittura di Giorgio de Chirico ha conquistato alcuni tra i più grandi artisti surrealisti e ha esercitato uno straordinario ascendente sull’arte del Novecento. De Chirico è stato il geniale inventore della pittura metafisica, una delle più importanti correnti artistiche della modernità, grazie alla quale gli enigmi che percorrono l’esistenza prendono forma attraverso atmosfere sospese e pervase di inquietudine. 

Chi fosse interessato può contattarci ai seguenti numeri:
Tel.: 0425 25905
Cell.: 340 8385517

La Divina Commedia tra voci e suoni


Pubblichiamo una nuova recensione de La Voce di Rovigo riguardo l’evento del 19 gennaio, che ci ha guidati lungo il Canto II del Purgatorio: “Amor che nella mente mi ragiona”.

 

divina commedia_la voce_rovigo

I capolavori dell’arte italiana tornano a Palazzo Roverella


Giovanni_Battista_Tiepolo_Rovigo2

Dopo il successo al Forte di Bard, tornano a Palazzo Roverella in un nuovo allestimento i capolavori dell’arte italiana dal ‘400 al ‘700 della nostra Pinacoteca. 

Venerdì 5  febbraio alle ore 17.45 vi invitiamo ad un “brindisi d’arte” con visita guidata, conferenza su rinascimento e barocco.

Chi fosse interessato può contattarci ai seguenti numeri:
Tel.: 0425 25905
Cell.: 340 8385517

La Commedia continua: un nuovo successo


da-sx-fagnocchi-soravia-rigobello-e-il-regista-francesco-esposito-3

Photo credits: RovigoOggi

“La Commedia continua… Dopo la splendida lettura dell’ottobre scorso, dedicata al Canto V dell’Inferno, quello di Paolo e Francesca, la voce del Sommo Poeta torna a farsi sentire sotto le volte della chiesa di sant’Agostino con il Canto II del Purgatorio. Una lettura scenica che prosegue il cammino della convenzione stilata tra il conservatorio ‘Venezze’, della nostra città, e l’associazione ‘Dante Alighieri’, destinata sia agli studenti delle scuole superiori – a cui sono riservate le tre letture della mattina di martedì 19 gennaio – che ai rodigini, invitati alla rappresentazione pomeridiana delle 17 dello stesso giorno.”

Leggi l’articolo completo su RovigoOggi

Prosa, poesia e dialetto veneto nel ‘900


typewriter-863635_1920

Il primo dei cinque incontri “Evoluzione o involuzione della lingua italiana?” si terrà martedì 26 gennaio alle ore 16.30  presso la Sala Multifunzionale del Liceo Classico Celio.

Il tema presentato dal relatore Prof. Antonio Lodo verterà su “Prosa, poesia e dialetto veneto nel ‘900”.

Lo scrittore forse più rappresentativo dell’epoca è il vicentino Luigi Meneghello (1922-2007), il cui romanzo Libera nos a Malo è ritenuto una delle opere più importanti del Novecento, non solo per la cultura veneta ma per quella italiana in generale. Meneghello nelle sue opere, scritte in una lingua italiana letteraria contaminata dal dialetto vicentino e da colte citazioni inglesi, traccia un affresco dell’ambiente paesano di Malo, il suo paese natale, descrivendone i mille fatterelli della vita quotidiana, sempre cercando di cogliere la vena umoristica di una società contadina che oggi si sta estinguendo.

LA LINGUA ITALIANA DEL ‘900: EVOLUZIONE O INVOLUZIONE?


typewriter-863635_1920

Attraverso 5  incontri a scadenza mensile, a partire dal mese di gennaio 2016, è intenzione del  Direttivo Dante – Comitato di Rovigo – proporre ai soci ed alla cittadinanza aspetti che riguardano la lingua italiana nella sua varietà.

  • Il primo incontro già fissato per il 26 gennaio p.v. riguarderà la lingua letteraria (prosa e poesia) ed il relatore sarà il Prof. Antonio Lodo.

I successivi, con date non ancora stabilite, avranno come tema :

  • Una varietà in movimento – la lingua burocratica” – Prof. Matteo Viale – Docente Università di Bologna – Dipartimento di Linguistica
  • L’italianese” l’inglese che entra nell’italiano” – Prof. Matteo Santipolo docente Università di Padova – Dipartimento di Linguistica
  • La lingua italiana nelle altre lingue”– Prof. Lorenzo Coveri – Docente Università di Genova – Dipartimento di lingue e culture moderne
  • La lingua italiana nel linguaggio giornalistico”– Prof.ssa Ilaria Bonomi – Docente Università di Milano

Viaggio a Matera: il programma


matera-518569_1280

11-15/05/2016

4 notti/ 5 giorni

1° Giorno

Arrivo in hotel e sistemazione. Nel pomeriggio, incontro e accoglienza di benvenuto del Comitato Dante di Matera. Rientro in hotel. Cena.

2° Giorno

Incontro con la guida in mattinata e partenza per Metaponto. Visita delle Tavole Palatine, del Parco archeologico e del Museo Archeologico. Pranzo in ristorante tipico a Metaponto. Nel pomeriggio, partenza per Policoro. Visita al Museo Nazionale della Siritide, dove sono custoditi i tesori degli Enotri, di Siris e di Heraclea. Si prosegue per la visita del Santuario di Santa Maria d’Anglona, interamente affrescato, ad Anglona, e del Parco letterario “Albino Pierro” a Tursi. Rientro in hotel a Matera. Cena.

3° Giorno

Incontro con la guida e partenza per Miglionico. Visita del celebre castello del Malconsiglio, esempio di fortificazione pre sveva, che ospitò in congiura i baroni del Regno di Napoli, ribelli del Re Ferdinando I d’Aragona. Pranzo in agriturismo in un’antica masseria nei pressi della Diga San Giuliano, con piatti tipici della tradizione lucana. Nel primo pomeriggio, si prosegue per Aliano. Visita del Parco letterario “Carlo Levi”. Rientro in hotel a Matera. Cena.

4° Giorno

Incontro con la guida. Visita delle Chiese Rupestri del Parco Archeologico Storico del materano. Rientro a Matera, pranzo libero. Nel pomeriggio visita dei Sassi di Matera ( del Palombaro, della Casagrotta e altro) Rientro in Hotel. Cena.

5° Giorno

Mattina libera, Fine dei servizi. Partenza

Per maggiori informazioni contattateci ai seguenti numeri:

Tel.: 0425 25905

Cell.: 340 8385517

La Commedia continua


Inferno_Canto_2
Il nostro viaggio attraverso la Divina Commedia, in collaborazione con il Conservatorio di Rovigo, continua con il II canto del Purgatorio: Casella, “Amor che nella mente mi ragiona”.

Vi aspettiamo il 19 gennaio 2016 alle ore 17:00 nella Chiesa di Sant’Agostino!