Piero della Francesca a Cà la Ghironda


Piero della Francesca [Public domain or Public domain], via Wikimedia Commons

Visita: domenica 29-05-16

Le adesioni  devono pervenire entro il 15 aprile 2016 passando presso la nostra sede in via Donatoni n. 4 o telefonando alla Presidente Mirella Rigobello (340 8385517).

L’affascinante rispecchiamento tra critica e arte, tra ricerca storiografica e produzione artistica nell’arco di più di cinque secoli è il tema della mostra su Piero della Francesca.

Indagine su un mito. Dalla fortuna in vita  – Luca Pacioli lo aveva definito “il monarca della pittura” – all’oblio, alla riscoperta. Alcuni dipinti di Piero, scelti per tracciare i termini della sua riscoperta, costituiscono il cuore dell’esposizione.

Al termine della visita, trasferimento a Cà La Ghironda, per il pranzo.

Al termine del pranzo, visita al Museo.

Ca’ la Ghironda è un’Area Museale che ha la sua sede a Ponte Ronca di Zola Predosa, nell’hinterland metropolitano di Bologna da cui dista dieci chilometri, ed ospita una collezione d’arte moderna e contemporanea di Pittura e di Scultura.

Il parco, che comprende una “Petite” e “Grande Promenade”, si distende in una vasta area verde di 10 ettari.

La flora è rappresentata in un orto botanico.

Seguendo il dolce percorso collinare si possono ammirare 210 sculture di materiali vari, disposte secondo un percorso espositivo non banalmente cronistorico, dei più significativi maestri della nostra epoca: da Manzù a Zorio, a Messina, a Minguzzi, ecc…

Più di 150 sono le differenti specie di piante locali o naturalizzate che fanno da cornice alle sculture e 15.000 sono quelle presenti nell’intera area, in una armoniosa rappresentazione di equilibrio “…fra arte e natura”.