35° Edizione Premio di Cultura: la premiazione


Il Liceo delle Scienze Umane Roccati premiato a Ravenna in occasione delle celebrazioni dantesche abbinate al Premio di cultura promosso dalla Società Dante Alighieri e giunto alla 35° edizione. 

Le studentesse dell’ex III C, accompagnate dalla loro docente Sofia Teresa Bisi e dalla Presidente della sezione rodigina della Dante, Mirella Rigobello, sono state invitate, sabato 10 settembre scorso, nella sala multimediale degli Antichi Chiostri Francescani assieme ad altri studenti provenienti da Caserta, Roma, Sora, Vibo Valentia.

Quest’anno gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado sono stati chiamati a declinare il tema dell’Inferno della Divina Commedia, in occasione delle celebrazioni per il 750° anniversario della nascita del Sommo Poeta. I partecipanti si sono confrontati sulla poesia e in particolare sull’opera di Dante, prendendo le mosse da In viaggio con Dante, il lavoro cinematografico del regista Lamberto Lambertini che rilegge l’opera dantesca in chiave contemporanea.

Il gruppo del Roccati è riuscito a interpretare la Commedia dando vita a un progetto a più voci che si proponesse come omaggio rappresentativo dell’attualità dell’opera del Sommo Poeta. Lara Breggion ha vinto il terzo premio a livello nazionale, cioè un soggiorno a Ravenna con la partecipazione ad alcune delle manifestazioni dantesche; a Rose Mutombo una menzione speciale per il valore e la qualità dell’elaborato.

Ad accogliere il gruppo, l’assessore Elsa Signorino e il Segretario Generale della Dante, Alessandro Masi; era presente anche Franco Gabici, presidente del Comitato di Ravenna della Società Dante Alighieri, che ha illustrato la storia della sepoltura del Poeta e delle complesse vicende che l’hanno contrassegnata.