Andrea Ortis in: D come Dante


La lectio Magistralis D COME D ANTE – LIBERTA’ VA’ CERCANDO diretta da Andrea Ortis è una lectio magistralis riferita alla figura di Dante con particolare attenzione al percorso che egli stesso, nella sua vita di uomo e poeta, vive per la LIBERTA’, suo più altissimo sogno. Questa Parola, spesso inflazionata e a volte persa in una sbiadita mixture di significati, assume nel poeta di Firenze lo scettro primo della sua missione. E’ termine dalle profonde ed infinite assonanze, la cui stirpe filosofica muove da sempre i moti di pensiero e di approfondimento all’interno delle società di ogni tempo, in seno all’uomo di ogni epoca. Libertà è suono assonante rispetto a sogni grandi e irraggiungibili affini alla ricerca del proprio paradiso, o dissonante riferibile alla mortificazione di un tessuto quotidiano che avvilisce nella condotta della propria mortificante, a volte infernale, realtà. In Dante, la parola “Libertà” assume connotati ampi, straordinari e profondi, disegnando ampiezze infinite dai colori e sapori differenti nella sua produzione letteraria e, specificatamente, in seno alle tre Cantiche della “Commedia”.

La lezione prevede, oltre alla condotta frontale, anche la lettura di alcuni scritti Danteschi, strumento efficace grazie al quale Ortis riesce a immergere i partecipanti nel paesaggio emozionale della parola, nel veicolo appassionato della lingua italiana. Una versione della stessa lezione prevede la partecipazione di un cantante che in alcuni momenti esegue dei brani riassumendo lo spirito medioevale dell’opera ed una versione moderna della stessa (Divina Commedia Opera Musical). Libertà va cercando, ch’è si cara come sa chi per lei vita rifiuta Purgatorio I, vv. 70-72 La Lezione si muove così, tra le pieghe letterarie della formazione di Dante, sullo scenario storico e politico medievale senza il quale nulla può essere compreso, tra i sentieri trecenteschi cui le figure del poeta di Firenze, del poverello di Assisi e di Giotto hanno dato poesia, anima e colore.

L’evento si terrà sabato 18 dicembre alle ore 17 presso l’Auditorium del Conservatorio Venezze di Rovigo.

INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA inviando un’email a ladante.rovigo@gmail.com – INFO 0425 25905 – 340 8385517

Dall’Europa del mito all’Europa di Dante: incontro con l’Autrice Maristella Mazzocca


“Ventitré personaggi, altrettante storie e un lungo viaggio. Che attraversa un millennio di storia e tre civiltà. Dalle quali è nata la nostra. Per ricordare che poche cose restano al fondo di una vita, forse una sola, ed è quanto abbiamo saputo amare. Che tutto nasce dall’amore: anche le leggi, le istituzioni, la scienza o la poesia, figlie, come sapeva Socrate, del desiderio di generazione, dunque di creazione e costruzione. Che la pietà ci rende degni di essere uomini, perché la forza della legge non è la legge della forza. Che la libertà non è un dono ma un impegno. Che il desiderio non è un diritto e non esistono diritti senza contropartita di doveri. Che nulla è onnipotente e fragile come la parola, che può cambiare il corso della storia e quello di una vita. Che tutto è linguaggio, anche il denaro, il tempo o il potere. Che quando le parole perdono senso è la civiltà che l’ha perduto. Che in ogni vita ci sono molte vite: quella che viviamo o abbiamo vissuto, quella che vorremmo o avremmo voluto vivere, quella che non vivremo mai, ma la lettura rende comunque nostra. Appassionandoci, commuovendoci, facendo nostri amori, ambizioni, lutti e delusioni, miserie, grandezze ed ogni imprevedibile azzardo del destino” (da: http://www.marcianumpress.it/libri/dall%E2%80%99europa-del-mito-all%E2%80%99europa-di-dante)

Venerdì 10 dicembre 2021 il comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri ospiterà Maristella Mazzocca, presidente del comitato di Padova della medesima società nonché autrice del libro presentato. L’incontro sarà moderato dal Prof. Antonio Lodo e si terrà nella Chiesa di Sant’Agostino in via Sichirollo n. 7, a pochi passi dall’Auditorium del Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo.