Maggio 2017: i nostri appuntamenti


calendar photo

Ecco i prossimi incontri organizzati da La Dante Rovigo per questo mese!

Festival Biblico

Sabato 20 maggio dalle 10,00 alle 18,00 presso il Museo dei Grandi Fiumi partecipazione alla maratona di lettura “Leggo, dunque viaggio“.

Domenica 21 maggio – ore 19,00 Chiostro del Museo dei Grandi Fiumi, l’attore-regista Franco Palmieri presenterà “Incantati dalla Commedia” , con intervento musicale da parte del Conservatorio F. Venezze di Rovigo.


Seminari “Veneto, Italia, Mondo: riflessioni sul repertorio linguistico tra passato, presente e futuro”

Martedì 23 maggio alle ore 16.30 – Palazzo Roncale – incontro con la Prof.ssa Carla Marcato dell’Università di Udine sul tema
Nomi di luogo del Veneto: storia e significati.


Giornata della Dante 31 maggio 2017

Mercoledì 31 maggio ore 11,00 Auditorium Liceo Scientifico incontro con gli studenti delle Scuole Superiori sul tema: “Il Bullismo” e la partecipazione nella prima parte del Commissario Capo della Questura di Rovigo Dott. Michele Fioretto, successivamente del giovane poeta-scrittore Alessio Arena, già vincitore del Premio Quasimodo, e candidato al Nobel per la Letteratura dall’Accademia dei Nobili di Firenze.

Alle ore 17.30 presso il Conservatorio F. Venezze – incontro con i soci e la cittadinanza: Alessio Arena e le sue opere “Cassetti in disordine” e “ Lettere dal terzo millennio” con intervento musicale del Conservatorio.
In tale occasione saranno premiate le tre migliori locandine legate al tema del bullismo e Dante.
Particolare risalto sarà dato alla presentazione ufficiale della costituzione del Comitato Giovani Dante.

Nomi di luogo del Veneto: storia e significato


verona photo

Il quinto incontro del ciclo “Veneto, Italia, mondo: riflessioni sul repertorio linguistico tra passato, presente e futuro” si terrà martedì 23 maggio alle ore 16:30 presso la Sala Convegni di Palazzo Roncale. Ecco di cosa parleremo.

di Carla Marcato
Un corpus toponomastico è l’insieme delle denominazioni proprie dei luoghi geografici di un dato territorio spesso molto antiche.
La ricerca toponomastica ha come obiettivo la spiegazione dell’origine formale di un nome di luogo, vale a dire la sua etimologia.
Motivazioni storiche all’origine di nomi di luogo dipendono dalla percezione del territorio non antropizzato, come i diversi aspetti naturali del paesaggio, o da fatti di antropizzazione e di colonizzazione. Dall’uno e dall’altro settore derivano elementi che sono significativi per lo studio delle categorie toponomastiche nonché chiavi di lettura per altre discipline.
L’analisi di nomi di luogo del Veneto consente di individuare una stratificazione toponomastica e il succedersi di popoli e lingue nella Regione.

Biografia

Carla MarcatoCarla Marcato insegna “Linguistica italiana” all’Università di Udine; dal 1996 al 2008 ha tenuto i corsi di “Dialettologia italiana” all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Dal 2004 dirige il master “Italiano L2 e interculturalità” dell’Università di Udine dove ha diretto dal 2004 al 2010 il “Centro internazionale sul plurilinguismo” dello stesso ateneo; attualmente è delegato del Rettore per la lingua italiana e il plurilinguismo.
È socio di varie istituzioni tra cui l’Istituto Veneto (Venezia).

Si occupa di repertorio linguistico italiano, lessico e etimologia, linguaggi gergali, antroponimia e toponomastica; ha al suo attivo numerosi saggi e monografie tra cui il “Dizionario di toponomastica italiana” (Torino, Utet, 1990).

 

 

la dante_circolo seminari_5_locandina

Viaggio a Monza e Milano – Giugno 2017


Monza e Milano 2 – 3 giugno 2017: programma di viaggio

2 giugno

partenza ore 8.00 davanti all’Hotel Cristallo – arrivo a Monza ore 11/11.30 circa

12.30 Visita guidata Cappella Teodolinda + Corona Ferrea
16.00 Visita Villa Reale – Appartamenti reali – Belvedere e mostra Monet  con guida
Cena in ristorante al centro “Osteria del Cavolo”
Pernottamento Hotel Royal Falcone 4*

Photo by cvalette

Photo by cvalette

3 giugno

ore 9.30 : partenza per Milano
ore 11.00: visita Castello Sforzesco – Pietà Rondanini di Michelangelo
con possibilità di visita alla Pinacoteca
ore 16,00 : visita guidata mostra Kandinsky – MUDEC

Al termine della visita partenza per rientro a Rovigo

Quota individuale di partecipazione comprensiva di:

  • viaggio in pullman
  • sistemazione a Monza in hotel Royal Falcone 4*(con prima colazione gran buffet)
  • cena presso “ Osteria del Cavolo “ centro a Monza
  • Ingressi e visite guidate come sopra descritto. 
  • Non sono inclusi i pranzi.

Sistemazione camera doppia € 240 a persona
Sistemazione stanza singola € 260

Prenotazione e versamento della quota entro giovedì 11 maggio p.v.
IBAN: IT39F0335901600100000133393

Il rapporto tra italiano e dialetto nel Veneto d’oggi


venice photo

Tra storia, emozioni e politica linguistica

Il prossimo incontro del ciclo “Veneto, Italia, Mondo: riflessioni sul repertorio linguistico tra passato, presente e futuro”, tenuto dal Prof. Matteo Santipolo, avrà luogo mercoledì 10 maggio alle ore 16:30 presso la Sala Convegni di Palazzo Roncale. 

Dopo un rapido inquadramento storico del rapporto tra italiano e dialetto veneto, volto soprattutto a sfatare alcuni pregiudizi e stereotipi che ancora persistono riguardo al dialetto, l’intervento si concentrerà sulla descrizione del repertorio sociolinguistico del Veneto d’oggi, prendendo tra l’altro in considerazione il fenomeno della cosiddetta semi-dialettofonia (ossia la competenza parziale in dialetto) che riguarda tanto gli autoctoni non dialettofoni madrelingua quanto gli immigrati da altre regioni e dall’estero. Da ultimo verranno proposte alcune riflessioni in merito alla politica linguistica intrapresa dalla Regione, confrontandola anche con quanto accade in altre realtà sociolinguisticamente simili.

Matteo Santipolo: biografia

Matteo SantipoloMatteo Santipolo (Rovigo 1971), dopo avere studiato per alcuni semestri presso le Università di Warwick e Reading in Gran Bretagna ed in Germania si è laureato cum laude in Lingue e letterature straniere presso l’Università Ca’ Foscari Venezia con una tesi di socio-fonetica sul dialetto di Londra.

Ha quindi conseguito, presso la medesima Università, il Master ITALS in Didattica e promozione della lingua e cultura italiane a stranieri. Ha frequentato il dottorato di ricerca in Linguistica presso l’Università di Pisa, con lunghi periodi di studio in Sudafrica, e dal 2002 al 2005 è stato ricercatore di didattica delle lingue moderne presso l’Università di Bari. È attualmente professore associato confermato di didattica delle lingue moderne presso l’Università di Padova. Nel dicembre 2013 ha conseguito l’abilitazione nazionale al ruolo di professore ordinario in Didattica delle lingue moderne.

Dal 2014 è membro del Comitato Scientifico Organizzativo del PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri) presso la sede centrale di Roma della Società Dante Alighieri e dal 2015 è membro del Consiglio Direttivo della Società italiana di Didattica delle lingue e linguistica educativa (DILLE).

È stato Visiting Professor presso la University of Melbourne (Australia), la University of KwaZulu Natal di Durban (Sudafrica), la University of Malta, la Tribhuvan University di Kathmandu (Nepal) la Universidad Nacional de Tucumán (Argentina) e la Eötvös Loránd University, Budapest (Ungheria) e ha tenuto corsi, conferenze e seminari in oltre 40 paesi.

È stato per 10 anni docente di Lingua e Linguistica inglese  presso l’Università Ca’ Foscari Venezia e direttore editoriale della Rivista ITALS. Didattica e linguistica dell’italiano come lingua straniera.

Dal 2017 e co-direttore (insieme a Paolo E. Balboni) della rivista RILA. Rassegna italiana di linguistica applicata, fondata dal Renzo Titone nel 1969.

Dal 2007 è socio ordinario dell’Accademia dei Concordi di Rovigo.

I suoi principali ambiti di ricerca riguardano la didattica delle lingue moderne (in particolare italiano L2/LS, inglese e spagnolo), la didattica degli aspetti sociolinguistici nelle lingue straniere, la sociolinguistica, la politica linguistica e, di recente, il rapporto tra la Folk Linguistics e la glottodidattica.

È autore di oltre centotrenta pubblicazioni scientifiche (tra monografie, curatele, articoli e recensioni) in sedi nazionali ed internazionali.

Nel 2014 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie dal titolo Sull’altra sponda della notte.

italiano e veneto d'oggi

italiano e veneto d’oggi

Bando di concorso: un manifesto per la Giornata della Dante 2017


logo la giornata della dante

“Bulli e prepotenti nella Commedia di Dante: dove collocarli e quali pene”

Il Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri indice il concorso “Un manifesto per la Giornata della Dante” che si svolgerà il 31 maggio 2017.

Scopo del concorso è valorizzare l’espressione creativa e critica dei giovani studenti per la promozione dei valori e delle attività della Società Dante Alighieri.

1. Il concorso è rivolto agli studenti degli Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado della provincia di Rovigo: partecipano al concorso elaborati inediti inoltrati al Comitato di Rovigo tramite l’Istituto scolastico di appartenenza. È considerato candidato il singolo studente che può partecipare con un solo elaborato.  Non sono ammessi lavori di classe o di gruppi di studenti.

2. La partecipazione viene considerata valida rispettando le seguenti modalità di lavoro:

  • presentazione di n. 1 elaborato in formato cartaceo sul tema assegnato. L’elaborato deve avere le seguenti caratteristiche:
    dimensioni: foglio cm. 50 x 35;
  • intestazione (cm. 10): logo della Società Dante Alighieri – Comitato di Rovigo, titolo “GIORNATA DELLA DANTE – 31 maggio 2017”;
  • immagine: disegno/pittura a colori o in bianco e nero entro uno spazio massimo di cm. 40 x 35.
  • L’elaborato dovrà pervenire entro e non oltre venerdì 26 maggio 2017. Non saranno accettati gli elaborati pervenuti successivamente a tale data. La partecipazione al concorso non comporta alcun onere per il partecipante né per l’Istituto scolastico. Il mancato rispetto dei requisiti, delle modalità e delle indicazioni richiesti, comporta l’esclusione dal concorso.

3. Una Giuria, composta da un gruppo di esperti, appositamente nominata dal Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri, valuterà gli elaborati e sceglierà i tre migliori lavori che verranno premiati con la tessera socio della Dante Alighieri e con gadget di pregio.

4. La premiazione avverrà nella manifestazione promossa dalla Società per il pomeriggio di mercoledì 31 maggio 2017 in orario e luogo da stabilire. I vincitori del concorso sono vincolati alla partecipazione alla cerimonia di premiazione. In occasione della manifestazione verranno esposti tutti i lavori presentati.

5. La partecipazione al concorso implica l’accettazione delle condizioni sopra descritte e l’autorizzazione al Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri ad utilizzare gli elaborati in occasione di eventi e ad inoltrarli alla Sede centrale di Roma della Società medesima.

La Presidente
Prof.ssa Mirella Rigobello