Esami PLIDA: sessione giugno 2016


exam photo
DATE E LIVELLI
Mercoledì 8 giugno si svolgeranno gli esami PLIDA per i livelli B1-B2-C1.

 

ISCRIZIONI
Termine ultimo per le iscrizioni è martedì 7 giugno alle ore 13.00

 

Per effettuare una iscrizione, chiamare il 346/0959561 entro e non oltre lunedì 6 giugno per fissare un appuntamento.

 

Corsi estivi di lingua italiana 2016


Martedì 7 giugno alle ore 15.00, presso l’Istituto De Amicis in Via Parenzo 6, si terrà una riunione informativa sui corsi estivi di lingua italiana.

Sono invitati tutti coloro che sono interessati a frequentare un corso per migliorare la loro conoscenza della lingua italiana durante i mesi estivi.
Per eventuali chiarimenti chiamare il 346 0959561 (LU-VE 9.30-12.30/17.00-19.00).

Relazioni, dibattiti e musiche intorno a Dante e alla Divina Commedia


A Rovigo la Giornata della Dante, promossa dalla Presidenza della Società Dante Alighieri in occasione della data convenzionale della nascita del Poeta e svolta contemporaneamente da tutti i suoi Comitati interni e esteri, sarà quest’anno ospitata presso il Conservatorio di Musica Francesco Venezze in considerazione della convenzione esistente tra l’istituzione musicale e il Comitato di Rovigo della Società Dante Alighieri e del sostanziale vincolo di forte collaborazione che nel corrente anno si è espresso nelle tre rappresentazioni sceniche di altrettanti canti della Commedia.

Altro elemento chiave che entrambe le istituzioni condividono è il più ampio e attivo coinvolgimento dei giovani per fare vibrare in loro la grande attualità di Dante il cui insegnamento davvero ecumenico non potrà mai perdere valore pur nel susseguirsi storico e geografico delle varie culture.

Pertanto la Giornata si articolerà in due distinti momenti, uno con inizio alle ore 11.00 e l’altro con inizio alle ore 17.00, entrambi nella cornice del Salone dei Concerti di Palazzo Venezze, Corso del Popolo 241, Rovigo, e rappresenterà anche l’occasione per premiare alcuni studenti rodigini che si sono distinti in due concorsi, uno video e l’altro di elaborazione grafica, dedicati a Dante e alla Commedia.

La sessione delle ore 11.00 sarà riservata ad alcune classi del Liceo Roccati-Celio, sarà incentrata su riflessioni condotte prevalentemente su alcuni Canti dell’Inferno, animate sia da docenti sia da studenti, e si chiuderà con una parte musicale curata da alcuni studenti del Conservatorio Venezze.

Il programma della sessione delle ore 17.00, introdotto da Mirella Rigobello, Presidente della Società Dante Alighieri, Comitato di Rovigo, si articolerà nei seguenti momenti:

  • presentazione dei bozzetti per la locandina della Giornata della Dante realizzati da alcuni classi del Liceo Artistico Celio-Roccati;
  • presentazione e proiezione di tre video dedicati all’Inferno, realizzati da alcune classi degli Istituti superiori della città di Rovigo (Liceo Roccati-Celio, Liceo Paleocapa e Istituto Viola Marchesini);
  • alcune riflessioni sul ruolo della musica nella Divina Commedia ed esecuzione del Concerto per quattro clavicembali di Johann Sebastian Bach, tratto da un concerto a quattro violini di Antonio Vivaldi, a cura di alcuni studenti del Conservatorio Venezze.

La cittadinanza è invitata a intervenire a questo secondo appuntamento a ingresso libero e gratuito.

LOCANDINA DANTE VERONICA TRAVAGLIA_DEFINITIVO bianco

Corso di formazione e aggiornamento: Didattica dell’italiano come L2/LS


Rovigo_Chiesa_della_Beata_Vergine_del_Soccorso-1024x685

L’italiano per la musica, l’italiano con la musica: riflessioni, percorsi e strategie per la didattica dell’italiano L2/LS

Direzione Scientifica: Matteo Santipolo (Università degli Studi di Padova)

Rovigo, 23-25 settembre 2016

Uno dei campi in cui l’italiano rappresenta fin dal 1500 la lingua internazionale per antonomasia è senza dubbio quello della musica. Da quella classica alla lirica, in molte lingue del mondo la terminologia impiegata (ad esempio: a cappella, adagio, aria, sonata, vibrato, ecc.) è ancora oggi quella italiana. E non vi è alcun dubbio che proprio la lirica e l’opera siano tra i fattori che spingono molti studenti stranieri ad avvicinarsi alla nostra lingua. D’altro canto anche la musica pop, rock, rap, ecc. possono costituire un importante strumento di supporto alla didattica dell’italiano come L2/LS, specie con gli adolescenti. A partire da queste considerazioni il corso si muoverà sostanzialmente su due fronti: da un lato proponendo una riflessione teorico-pratica sull’importanza della didattica della microlingua della musica, soprattutto per studenti di conservatorio; dall’altro sulle potenzialità dell’impiego della canzone contemporanea in glottodidattica, in qualunque tipologia di corso. In entrambi i casi la musica si configura comunque come un imprescindibile aspetto della nostra cultura quotidiana e non e in quanto tale dovrebbe sempre avere uno spazio nei corsi di italiano a stranieri.

Il corso si rivolge a:

  • insegnanti della scuola primaria e secondaria;
  • insegnanti dei conservatori;
  • insegnanti di musica che abbiano a che fare con allievi stranieri;
  • insegnanti dei C.P.I.A.;
  • studenti di corsi di laurea (triennale e/o magistrale) in lingue, lettere, mediazione linguistica, scienze della formazione primaria, ecc.;
  • studenti di master in didattica dell’italiano a stranieri o dottorandi in glottodidattica;
  • tutti coloro che, a vario titolo, si occupano di didattica dell’italiano a stranieri

Docenti del corso:

  • Prof. Paolo E. Balboni (Università Ca’ Foscari Venezia/Consiglio Scientifico Direttivo PLIDA)
  • Prof. Matteo Santipolo (Università di Padova/Consiglio Scientifico Operativo PLIDA
  • Dott. Fabio Caon (Università Ca’ Foscari Venezia/Consiglio Scientifico Operativo PLIDA)
  • Dott.ssa Silvia Giugni Responsabile del PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri)
  • Dott.ssa Paola Vecchio Formazione PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri)
  • Dott. Enrico Lovato Glottodidatta, Docente di Profesorado (Master in didattica dell’italiano LS) di Buenos Aires.

Scarica il PDF per le informazioni complete sul programma, l’iscrizione e il pagamento:


 

Scarica il modulo di iscrizione:

Giornata della Dante 2016


logo la giornata della dante

In occasione della “Giornata della Dante” che, avrà luogo Lunedì 30 maggio alle ore 17,00 presso il Salone dei Concerti di Palazzo Venezze, sede istituzionale del Conservatorio, ci sarà la presentazione dei video sulla Commedia realizzati dagli studenti delle Scuole Superiori per il Premio di Cultura “Dante Alighieri 2016”, con un momento musicale curato dagli studenti del Venezze e una riflessione sulla ricchezza del linguaggio musicale nella Divina Commedia.

 

Contiamo sulla vostra partecipazione!

Italiano dei giornali e Italiano quotidiano


Per il quinto incontro del ciclo “Evoluzione o involuzione della lingua italiana?” il Prof. Riccardo Gualdo, Ordinario di Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi della Tuscia, tratterà del rapporto tra la lingua italiana utilizzata dai giornali e quella che tutti noi parliamo nel quotidiano. Nelle parole del Prof. Gualdo:

Nel 2007 ho pubblicato L’italiano dei giornali (Roma, Carocci). Il volumetto ha avuto un certo successo; oggi, tuttavia, a quasi dieci anni di distanza, andrebbe largamente aggiornato. La lingua italiana è cambiata, ma sono cambiati molto anche i giornali. La comunicazione digitale ha modificato profondamente i rapporti tra testi e generi comunicativi, dando vita a un italiano informale quotidiano, non solo parlato (quello esisteva già, grazie alla televisione), ma anche scritto. Il testo scritto è frammentato, fluido, dialogico, sempre più combinato con immagini e suoni; modulare, collettiva e mescolata con altra comunicazione, la scrittura si è desacralizzata: non badiamo più alle regole della grammatica e della sintassi, anche quando le conosciamo bene, pur di arrivare subito ai nostri destinatari; scriviamo in qualsiasi momento, luogo, o circostanza, per condividere con gli altri le nostre emozioni e sensazioni personali. Questa rivoluzione coinvolge anche la scrittura giornalistica: i generi tradizionali (cronache, reportages, commenti) continuano a esistere, ma sono affiancati da generi nuovi, con regole e tecniche di molto scrittura diverse. Rifletteremo dunque su come è cambiato l’italiano dei giornali negli ultimi dieci anni e su come questi cambiamenti siano condizionati dall’evoluzione della nostra lingua e, al tempo stesso, la condizionino.

Riccardo Gualdo

Università degli Studi della Tuscia, Viterbo

ladante_locandina incontro maggio

L’incontro con Lorenzo Coveri su RovigoOggi


Photo credits: RovigoOggi

Photo credits: RovigoOggi

“Il sapore e il profumo del cibo italiano, per quanto malamente copiato, è uno dei canali che maggiormente contribuisce a diffondere la nostra lingua nel mondo. Una lingua definita bella, che molti stranieri studiano perchè ritenuta utile. E gli italianismi abbondano in quasi tutte le lingue parlate del globo. Trattando di gastronomia e del caso della ‘ciabatta polesana’, Lorenzo Coveri ha concluso gli incontri della Dante Alighieri dedicati alla lingua italiana di ieri e ai mutamenti di oggi nella società globalizzata.”

Leggi l’articolo completo su RovigoOggi